La pratica. Le tecniche e l’organizzazione

Organizzare le suddivisioni dei compiti nelle varie partite di cucina. Operazioni di base e quelle complementari del lavoro di cucina.
Muoversi con disinvoltura negli ambienti di lavoro tra gli arredi e le attrezzature dei reparti.
Svolgere o contribuire alla progettazione di un menù, individuando i principali fattori che influenzano la sua struttura e ne determinano le caratteristiche (stagionalità, convenienza economica).
Preparazioni base di pasticceria, pane e pizze.
Menù regionali d’Italia in alcune loro preparazioni tipiche o speciali.
Menù tradizionali della cucina italiana ed internazionale.
Saper prelevare dalla dispensa le derrate alimentari nella qualità e quantità richieste dal menù, controllo delle caratteristiche merceologiche e igieniche.
Stoccaggio delle derrate alimentari, applicando correttamente criteri igienici e funzionali.
Predisposizione dell’area di lavoro e delle attrezzature.
Gestione ordinata del materiale, delle attrezzature, delle derrate e dei locali della cucina.
Ruolo professionale dell’ addetto di cucina.
Cenni sulla storia della cucina.
Comportamento con colleghi e clienti, compiti e rapporti con tutte le altre figure professionali.
Cura dell’igiene nella manipolazione degli alimenti e nell’uso di utensili ed attrezzature.
Principi base relativi alle norme di sicurezza sul lavoro.
Nozioni fondamentali di alimentazione.
Preparazione linguistica con riferimento alla terminologia tecnica di settore.